Napoleone sotto i ferri

Torniamo sul Napoleone di Canova, conservato nel cortile di Brera a Milano. Abbiamo già descritto le sue caratteristiche e introdotto il restauro che ora è finalmente giunto alla seconda fase operativa, quella più spettacolare.

Raramente possiamo assistere a relazioni così strette con i manufatti artistici, intoccabili e inarrivabili per i comuni visitatori, costretti ad osservarli con riverenza e da lontano (sono convinta che il desiderio di toccare con mano sia molto diffuso e spero di non sbagliarmi).

Il buon vecchio Napoleone di Brera è sotto “i ferri” e deve subire una lunga opera di restauro; il pubblico può assistere all’operazione sbirciando dalla parete trasparente del laboratorio progettato da Mario Bellini dove la scultura riposa sdraiata.

Un’esperienza suggestiva che non sottrae l’arte al pubblico, ma ne mostra ogni lato, anche “il riposo del guerriero”.

Clicca sui link di seguito per scaricare il materiale ufficiale del restauro:

Napoleone di Canova

Napoleone di Canova sdraiato nel laboratorio Bellini

Altri articoli da leggere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *